http://www.laragionedelrestauro.org/administrator/index.php# La Ragione del Restauro
Giovedì, 28 Mag 2015
Multimedia
Login
Iscriviti alla nostra Newletter per essere sempre informato sulla nostra attività
Privacy e Termini di Utilizzo

CLASS ACTION RESTAURATORI DI BENI CULTURALI

PERCHE' ADERIRE

- per ottenere l'immediata pubblicazione del bando di selezione pubblica per l'acquisizione della qualifica di restauratore di beni culturali

- per ottenere una più rapida conclusione della procedura di selezione pubblica (che dovrebbe concludersi entro la data del 30 giugno 2015, ma che potrebbe invece prolungarsi per anni)

- per mettere in mora il MIBACT ai fini di una eventuale azione risarcitoria

- per impedire la pubblicazione dell'elenco dei restauratori prima della conclusione della procedura di selezione pubblica 

- per impedire l'indizione di concorsi pubblici per il profilo del restauratore di beni culturali nelle more dell'attuazione dell'articolo 182

 

Clicca sul seguente link per compilare il modulo di adesione

 

http://www.studiolegalecelli.com/ricorsi-collettivi/ricorso-restauratori/

Ultimo aggiornamento (Domenica 24 Maggio 2015 14:56)

 

Colleghi Restauratori,

come forse già sapete, in occasione del Convegno svoltosi al Salone del Restauro di Ferrara il 9 maggio scorso, è stata ufficializzata l'intenzione dell'ARR di promuovere una CLASS ACTION per la tutela dei diritti e degli interessi legittimi degli appartenenti alla categoria.

Si tratta di un'iniziativa legale collettiva di grande importanza cui potranno aderire non soltanto gli associati a la Ragione del Restauro ma tutti i restauratori d'Italia, facenti parte o meno di altre associazioni di categoria, sindacati etc..

Come nel 2009, quando furono promossi i ricorsi collettivi che portarono alla sospensione del bando e all'avvio dell'iter di modifica dell'articolo 182, anche oggi è nuovamente il momento - forse più di allora - di AGIRE UNITI per far valere i nostri diritti.

La legge è stata cambiata, ma il MIBACT non l'ha attuata: il termine per la CONCLUSIONE della procedura, fissato al 30 giugno 2015, è quasi scaduto e ancora non è stato neppure pubblicato il bando. E' inefficienza della P.A. allo stato puro o ci stanno prendendo in giro?

Perche LA CLASS ACTION ?

- per ottenere l'immediata pubblicazione del bando di selezione pubblica per l'acquisizione della qualifica di restauratore di beni culturali

- per ottenere una più rapida conclusione della procedura di selezione pubblica, che lungi dal concludersi entro la data del 30 giugno 2015 potrebbe invece prolungarsi per anni

- per mettere in mora il MIBACT ai fini di una successiva azione risarcitoria

- per essere sicuri che la pubblicazione dell'elenco dei restauratori non avvenga prima della conclusione della procedura di selezione pubblica

- per impedire che vengano banditi concorsi pubblici per il profilo del restauratore di beni culturali nelle more dell'attuazione dell'articolo 182

Evidenziamo il fatto che eventuali pronunce favorevoli (riguardo alcuni dei punti sopra citati, ad esempio risarcimento danni, penalità di mora) non varranno per tutti ma soltanto per chi avrà partecipato al ricorso.

TI INVITIAMO DUNQUE A NON ESITARE E AD ADERIRE, per la tutela del tuo lavoro, per il riconoscimento della tua dignità, per il tuo futuro...ora più che mai, l'unione farà la forza!

ADERIRE E' SEMPLICE E COSTA SOLO 50,00 EURO (la quota comprende gli onorari d'avvocato, le spese di gestione, l'IVA, gli accessori di legge, il contributo unificato, le spese processuali e il rimborso delle spese vive), insomma è comprensiva di tutte le spese possibili.

SI ADERISCE CON TRE SEMPLICI PASSAGGI attraverso il seguente link

http://www.studiolegalecelli.com/ricorsi-collettivi/ricorso-restauratori/

I tempi sono strettissimi:

  • il termine per le pre-adesioni scadrà il 31 maggio 2015
  • il termine per le adesioni scadrà il 15 giugno 2015 

LA CLASS ACTION SARA' AVVIATA SOLTANTO SE SI RAGGIUNGERA' IL NUMERO MINIMO DI ADESIONI CONCORDATO CON IL NOSTRO LEGALE.

Non ci saranno proroghe, né altre opportunità, per cui vi chiediamo di essere rapidi e decisi.

Per l'Associazione La Ragione del Restauro


Il Presidente

Andrea Cipriani

 

dscf5979


Ultimo aggiornamento (Martedì 05 Maggio 2015 07:03)

 

Cari colleghi,

come ricorderete, il 9 febbraio scorso, su incarico dell'ARR, l'Avv. Celli ha diffidato il MIBACT a dare attuazione alla disciplina transitoria per l'acquisizione della qualifica di restauratore, con riserva di attivarsi nelle sedi più opportune in caso di ulteriore ritardo.

Il MIBACT ha risposto in data 3 aprile con nota del Direttore Generale della nuova Direzione Generale Educazione e Ricerca che troverete in allegato.

In tale nota si fornisce una giustificazione del ritardo (causato dalla riorganizzazione degli apparati amministrativi centrali e periferici del Ministero che si sarebbe conclusa ai primi del mese di marzo 2015) e si comunica che "la procedura per l'acquisizione della qualifica di restauratore di beni culturali sta riprendendo il suo iter".

Si afferma inoltre che "la selezione pubblica verrà conclusa entro il termine stabilito dalla legge, salvo ulteriori cause di forza maggiore".

Vista la risposta del MIBACT, sorge spontanea qualche osservazione:

1) considerato il tempo che il Ministero sta impiegando per concludere la selezione per collaboratore, che dovrebbe essere di gran lunga più semplice, dubitiamo che sia possibile concludere la selezione per restauratore entro la data prevista del 30 giugno 2015.

2) quand'anche riuscissero ad istituire l'elenco entro detta data, nutriamo forti perplessità in merito ad una ponderata valutazione delle posizioni dei richiedenti il titolo e delle migliaia e migliaia di documenti che arriveranno a seguito della riapertura del bando, visto che ad oggi mancano solo tre mesi alla data suddetta.

3) nel caso poi che ad un richiedente venisse negata la qualifica, il ministero dovrà inviare all'interessato un avviso in cui siano indicati i motivi ostativi all'accoglimento (vedi linee guida), a fronte del quale sarà possibile presentare osservazioni entro i successivi 20 gg., e ciò allungherà ulteriormente i tempi   

4) non dimentichiamo, infine, che i nuovi restauratori con titolo equiparato a laurea magistrale stanno per essere immessi sul mercato e pretenderanno l'iscrizione nell'elenco. Crediamo che dal punto di vista professionale e delle opportunità lavorative, non sarà esattamente la stessa cosa essere iscritti o meno nell'elenco.

Per tutti questi motivi, pur cercando di comprendere le ragioni addotte dal Mibact a giustificazione del ritardo,

continuiamo a ritenere che sarebbe stato doveroso informarne per tempo tutti gli interessati; quella in allegato è infatti l'unica comunicazione ufficiale sul merito, giunta solo e soltanto a seguito di una diffida e di eventuali future azioni legali.

In questi anni qualsiasi evento, accadimento, perturbazione metereologica è stata sempre più importante e prioritaria rispetto al riconoscimento degli operatori ed alla loro qualifica. Comprendiamo ma non possiamo giustificare oltre: pretenderemo in ogni sede il rispetto dei tempi e dei modi di valutazione opportuni così come previsto dalla norma di legge.

Consigliamo a tutti di preparare con cura la documentazione da allegare alla domanda,e chi ne avesse bisogno può chiedere una consulenza al nostro legale di fiducia (i soci ARR avranno un trattamento più vantaggioso) attraverso il seguente link http://www.studiolegalecelli.com/settori-di-attività/beni-culturali/consulenza-art-182/

Auguriamo una buona Pasqua a tutti

il presidente

Andrea Cipriani

Ultimo aggiornamento (Sabato 04 Aprile 2015 08:10)

 

Cari colleghi,

segnaliamo una bella iniziativa della sede campana ARR, cui invitiamo tutti quelli che possono a partecipare.

Bell’esempio di collaborazione tra associazioni, enti, ed impegno sul territorio, sarà l’occasione per dare un senso compiuto ad idee ed iniziative per la tutela e la valorizzazione del Patrimonio attraverso un associazionismo consapevole e maturo.

I temi dell’archeologia e del restauro, l’importanza delle diverse figure professionali saranno dunque ospitate nella bella chiesa napoletana di San Aniello a Caponapoli dalle ore 19.

Vi aspettiamo.

 

Il presidente

Andrea Cipriani

 

image

Ultimo aggiornamento (Domenica 22 Febbraio 2015 20:29)

 
Convenzioni
Chi c'è on-line
 6 visitatori online

Friends Online

Powered by EvNix